Linea umana - performance museale

Progetto, danza: Stefania Tansini

Musica: Mika Vainio

2017

durata 10' minuti

(ripetibile o continuativa)

"Ciò che il cadavere e il corpo di gloria condividono è lo splendore che irradia immobile: in definitiva, è la statua.

Il corpo si compie in statua."

Indizi sul Corpo, Jean-Luc Nancy

Un corpo che a partire da posture iconografiche dei quadri o delle statue degli Uffizi, ne estremizza le direzioni spaziali e ne amplifica le tensioni, creando una nuova immagine figurativa, dinamicamente uguale alla prima ma con forma e intenzione diversa.

L’attenzione è posta sul passaggio di immagine e di forma tra un corpo in un atteggiamento umano, ad un corpo in cui prevalgono vettori e linee, passando, a volte, attraverso un corpo abbandonato, puramente volumetrico. Un continuo attraversamento che, gradualmente, fa affiorare e trasforma tensioni e posture.

Una forma in incessante formazione, un’architettura di tensioni in continuo movimento con diverse velocità in base al cambiamento di percezione di spazio, volume, peso.